nessun commento

in esclusiva per voi i novissimi ritrovati americani della rigattiera nera:
i feed rss per i commenti a questo articolo e l'incredibile trackback url
User Gravatar
Robbie Veky Maroon ha detto il 11 novembre 2009 alle 12:07

Ricordo bene che consigliai Io a Silvan il primo pollivendolo.
Iniziò con i piccioni e le colombe, poi s’innamorò dei conigli e…

User Gravatar
Mario Pe(l)lacani ha detto il 11 novembre 2009 alle 13:10

A voler essere birichini, Egregia Rigattiera, verrebbe da chiedersi se per caso questi conigli americani Padre Antonio poi non spariscano dal piatto “per magia” gettando nel piu’ cupo sconforto i commensali.
Comunque con la perfetta sintesi tra i giuochi magici di Silvan e i conigli americani Padre Antonio in questa sua adorabile bottega tutto acquista una nuova luce e un nuovo senso.

User Gravatar
rigattiera nera ha detto il 12 novembre 2009 alle 16:19

Signor Robbie Veky Maroon, d’altronde come Lei ben sa un buon fornitore è come Re Mida mentre un mago indeciso è come l’asino di Buridano.

Signor Mario, le dirò: se ne favoleggia. Pare che recentemente sia stata rinvenuta una bacchetta magica nell’arrosto del signor Pelizza, una vecchia conoscenza dell’illustre mago.

User Gravatar
Mario Pe(l)lacani ha detto il 12 novembre 2009 alle 16:48

Sara’ mica parente del Sig. Pelliccia, solito servire ai suoi commensali uno spezzatino con tante patate e poca ciccia?

User Gravatar
rigattiera nera ha detto il 13 novembre 2009 alle 17:49

Vivaddìo, no signor Mario! Non sia mai!
Come Lei ben sa, i conigli Padre Antonio sono grassi e saporiti: l’ideale per tutte le vs. ricette!

i vostri commenti

 nome (obbligatorio)

 indirizzo di posta elettronica (non sarà pubblicato)

 sito internet (facoltativo)