nessun commento

in esclusiva per voi i novissimi ritrovati americani della rigattiera nera:
i feed rss per i commenti a questo articolo e l'incredibile trackback url
User Gravatar
Mario Pe(l)lacani ha detto il 24 giugno 2009 alle 10:30

Esimia Rigattiera,
qual premura Lei mostra nell’affrontare i tanti crucci che affliggono l’essere umano oggidi’!
Non manchero’ certo di farmi procurare una copia di questo prezioso manuale medico, la cui efficacia e’ senza dubbio provata dal fatto che sia Lei a consigliarcelo (tra l’altro, la composizione della pomata antirughe illustrata al termine del Suo delizioso intervento tanto mi rammenta la ricetta del buon risotto collo zafferano che mangiavo una volta).
Mi permetta pero’ una domanda un tantino audace, ma non fuori luogo nell’anno 1941: ma questo dottor Amal, non sara’ per caso uno di quei cari abissini cui l’Impero Italiano sta offrendo molteplici opportunita’ di istruirsi e praticare nobili mestieri, quale e’ senza dubbio l’Arte Medica, grazie all’incessante attivita’ del Ministero delle Colonie?

Sempre cordialmente
Mario Pe(l)lacani

User Gravatar
Mario Pe(l)lacani ha detto il 24 giugno 2009 alle 15:40

Chiedo umilmente venia, solo ora vengo informato dell’illustrissima attivita’ dell’egregia dott.ssa Amalia Moretti.

Un prostrato
Mario Pe(l)lacani

User Gravatar
KGB ha detto il 25 giugno 2009 alle 12:12

noi avere proposta di lavoro molto interesante per voi signor mario

User Gravatar
Mario Pe(l)lacani ha detto il 25 giugno 2009 alle 13:02

Gent. KGB,
capisco lo stato d’indigenza in cui versa la sua organizzazione dopo lo sfaldamento del bel paese dei Romanof(f) e la conseguente difficolta’ nell’aggiornare le preziose informazioni da voi possedute, ne’ non vorrei tediare oltre in questa deliziosa Bottega a causa della mia precedente impreparazione, ma cio’ che lei suggerisce appare piu’ una estraploazione da quei films americani con Rosselle varie, in luogo dei piu’ raffinati stilemi in auge nel 1941 (un piccolo campionario dei quali puo’ vedere qui, o qui, o qui, o qui, o qui) cui ironicamente (forse un poco cinicamente) e con colpevole leggerezza mi riferivo.

Sempre prostrato
Mario Pe(l)lacani

User Gravatar
D. Alighieri ha detto il 30 giugno 2009 alle 12:01

O Mario, non ti curar di loro, ma guarda e passa!

i vostri commenti

 nome (obbligatorio)

 indirizzo di posta elettronica (non sarà pubblicato)

 sito internet (facoltativo)