5 gentili utenti hanno commentato

in esclusiva per voi i novissimi ritrovati americani della rigattiera nera:
i feed rss per i commenti a questo articolo e l'incredibile trackback url
User Gravatar
Mario Pe(l)lacani ha detto il 12 giugno 2009 alle 15:01

Posso permettermi l’audacia di suggerirVi per il volume due il seguente intramontabile brano, ancora oggi fischiettato in quelle terre al di la’ dell’Oceano verso le quali se ne partirono a migliaia per sfuggire alla detestabile indigenza in patria.

Al mercato di Pizzighettone
di Locatelli, Ravasini
canta Achille Togliani e Duo Fasano
canzone in gara al Festival della Canzone Italiana di Sanremo nel 1951
http://italiasempre.com/verita/almercatodipiz1.htm

User Gravatar
rigattiera nera ha detto il 13 giugno 2009 alle 00:42

Egregio signor Mario,
La ringraziamo per il preziosissimo e quantomai gradito suggerimento!
Saremo liete di sdebitarci procurandoLe, qualora Lei lo gradisse, una copia elettronica de “Le canzoni della rigattiera nera – volume primo”.

User Gravatar
Mario Pe(l)lacani ha detto il 16 giugno 2009 alle 10:12

Gent.ssime,
son tutto un gradire (mi si perdoni tanta franca schietteza).

Vostro
Mario P.

User Gravatar
rigattiera nera ha detto il 21 giugno 2009 alle 19:21

Egregio signor Mario,
per inviarLe copia del Volume necessitiamo di un suo valido recapito di posta elettronica: ci autorizza ad avvalerci di quello da Lei già fornito per la validazione dei commenti o preferisce comunicarcene un altro in forma strettamente confidenziale?

User Gravatar
Mario Pe(l)lacani ha detto il 22 giugno 2009 alle 08:02

Pregiatissime,
mi scuso anticipatamente per l’ancora inadeguata capacita’ di comporre missive in tono con la mobilia circostante (ma confido nel Chiar.mo Prof. Francesco Piscopo) e, ringraziandovi per cotanta premura, segnalo come particolarmente adatto il recapito indicato in questa ultima mia.
Mettero’ becchime in abbondanza sul davanzale del mio recapito, in modo che i cari volatili possano ristorarsi e non abbiano a temere successivi annegamenti coatti.

Affezionatamente vostro
Mario Pe(l)lacani

i vostri commenti

 nome (obbligatorio)

 indirizzo di posta elettronica (non sarà pubblicato)

 sito internet (facoltativo)