nessun commento

in esclusiva per voi i novissimi ritrovati americani della rigattiera nera:
i feed rss per i commenti a questo articolo e l'incredibile trackback url
User Gravatar
alessandra ha detto il 7 febbraio 2011 alle 16:10

meravigliosa creatura, se riesci a trovare da qlc parte le storie di Gaston, che faceva il giornalista e ne combinava di tutti i colori in redazione (o aveva un amico che ne combinava di tutti i colori) potrei restarci secca x l’emozione! grazie e complimenti per qs tesori di regali che ci fai!

User Gravatar
Mario Pe(l)lacani ha detto il 10 febbraio 2011 alle 19:56

Grazie Rigattiera,
e’ bello vedere come in fin dei conti le stranezze dei giapponesi siano una costante nei decenni.

User Gravatar
rigattiera nera ha detto il 11 febbraio 2011 alle 02:04

Gentilissima signora Alessandra,
si riferisce forse a codesto signore?

User Gravatar
rigattiera nera ha detto il 11 febbraio 2011 alle 02:07

Carissimo signor Mario, come si suol dire: non si vive di sole “gheisce” e “samurai”!
Pensi, pare che al momento gli scienziati giapponesi stiano studiando ingegnosi meccanismi semoventi chiamati “robò” o qualcosa del genere!

i vostri commenti

 nome (obbligatorio)

 indirizzo di posta elettronica (non sarà pubblicato)

 sito internet (facoltativo)